Codice meccanografico TOCF01500L

10 Competenze per Eccellere nella Logistica

Nell’ultimo anno sono sempre di più le aziende che si affidano al trasporto di merci per la gestione della propria attività. Basti pensare a tutte quelle imprese che hanno aperto un e-commerce o che in qualche modo hanno cercato di affacciarsi al mondo della vendita online.

I ragazzi del settore logistico dell’Engim acquisiscono le competenze necessarie e richieste per poter ambire ai ruoli di Supply Chain Manager, Logistic Manager oppure Direttore della Supply Chain.

In questo articolo scopriamo le dieci competenze più richieste in questo momento nel settore della logistica

1 – Gestire e risolvere le controversie sul lavoro →  essere in grado di risolvere tutte le forme di controversia è una competenza fondamentale nel settore della logistica. Le figure che si occupano di questo gestiscono i vari team coinvolti, prestano attenzione ai dettagli e garantiscono che i canali di comunicazione siano chiari e che i tempi siano rispettati.

2 – Pianificare per gestire i picchi di lavoro →  il picco di lavoro, che per esempio  può essere nel periodo di Natale o durante il black Friday, è un momento cruciale per molte aziende ed è importante saperlo gestire al meglio. Per questo è fondamentale avere a bordo le persone giuste che sappiano come manipolare i dati al fine di emergere nel settore della logistica. Queste dovranno, inoltre, possedere una conoscenza completa del mercato interinale a tutti i livelli, poiché la forza lavoro si espande in base alla domanda.

3 – Sviluppare i processi nel settore della logistica →   in questo caso parliamo di persone che hanno la preziosa capacità di identificare i modi per ottimizzare i processi di lavoro del settore della logistica.Questo include la minimizzazione dei costi, l’utilizzo della capacità produttiva e il miglioramento della qualità.

4 – Logistica inversa à con logistica inversa si intende tutte le attività successive al punto vendita. Di conseguenza, si parla di capacità quali gestione dei resi, aggiornamenti dei prodotti, produzione a fine vita e l’amministrazione dei rimborsi.

5 – Flessibilità di lavoro →  essere in grado di offrire una soluzione flessibile completa è una competenza che rimane al centro di qualsiasi attività del settore della logistica. Le aziende del settore della logistica hanno bisogno di persone intelligenti che possano adottare un approccio matematico ai percorsi logistici per garantire che i viaggi siano progettati in maniera ottimale.

6 – Sviluppare talenti: la chiave del successo →   scegliere qualcuno che sappia individuare i talenti, internamente ed esternamente, aiuterà l’azienda. La persona giusta saprà come attrarre il giusto calibro di dipendenti, strutturando piani di sviluppo che implementino iniziative innovative per mantenerli impegnati, mentre sviluppano la loro carriera.

7 – Certificazioni: gestire il lavoro dei trasporti e spedizioni →  una questione importante è il possesso della licenza di operatore per veicoli commerciali, per accedere alla professione di Gestione del trasporto di merci su strada, è necessario un Certificato di competenza professionale (CPC) come Gestore dei trasporti.

8 – Gestione del magazzino →  in questo caso parliamo di competenze quali saper migliorare l’infrastruttura i magazzino, l’integrazione dei sistemi e la progettazione dei processi.

9 – Tecnologia di gestione del magazzino →  I sistemi di gestione del magazzino (WMS) sono pacchetti software che supportano le operazioni logistiche quotidiane. Assicurati di avere le conoscenze di questi software per guadagnare qualche punto sul curriculum.

10 – Il lavoro in team →  La collaborazione e la comunicazione all’interno del proprio team e tra i vari reparti aziendali servono a garantire che i progetti siano gestiti nel modo più efficace ed efficiente.

Il campo della logistica è in forte espansione. La grande richiesta di personale spinge molte persone a intraprendere una carriera in questo ambito. Aziende di ogni settore hanno bisogno di addetti alla logistica, dall’alimentare ai beni di consumo fino all’industria farmaceutica, senza dimenticare ovviamente gli e-commerce.