Codice meccanografico TOCF01500L

Logistica per la GDO, falsi miti e curiosità

In un anno sono oltre 3,2 miliardi i colli di merce di largo consumo trasportati sui camion che si occupano di ritirare i prodotti dalle aziende e li consegnano nei punti vendita della grande distribuzione organizzata.

I prodotti riempiono 68 milioni di pallet in un anno e arrivano ogni giorno a destinazione per garantire che gli scaffali dei negozi siano sempre pieni.

La logistica è ormai un servizio indispensabile. In confronto a 10 anni fa è sicuramente molto più efficiente, ha ridotto di ben 160 milioni di euro i costi e diminuito di 97 mila tonnellate le emissioni di CO2 nell’ambiente ogni anno.

Questi i dati provenienti dalla “Mappatura dei flussi logistici nel settore del largo consumo in Italia” di GS1 Italy, condotta in collaborazione con il Politecnico di Milano e con l’Università Cattaneo LIUC, che ha analizzato l’evoluzione della catena logistica in Italia dal 2009 ad oggi.

È lo stesso studio, inoltre, a confutare alcuni falsi miti che circolano sulla logistica ed a rivelare alcune curiosità su questo mondo in espansione.

Vediamoli insieme!

3 (falsi) miti da rottamare

  • I camion viaggiano mezzi vuoti. Al contrario, i camion viaggiano sempre più pieni. Oggi quasi i ¾ dei veicoli che trasportano i prodotti dagli stabilimenti alle piattaforme distributive della GDO partono carichi per oltre il 90% della loro capacità;
  • Per le aziende la logistica è solo un costo. In verità, la logistica è una risorsa strategica fondamentale per aumentare la competitività delle imprese ed è la leva più immediata ed efficace per migliorare la propria impronta ambientale;
  • La logistica è “vecchia” e non riesce a stare al passo coi tempi. La realtà è che la logistica è in continua evoluzione, specialmente perché il contesto in cui opera è sempre più complesso ed ha bisogni sempre più eterogenei.

 

3 curiosità (vere) da scoprire

  • La logistica del largo consumo in Italia è sempre più sostenibile. Nel 2018, sono stati evitati l’equivalente di 450 mila viaggi annui rispetto al 2009. Questo ha permesso di risparmiare ogni anno 97 mila tonnellate di CO2;
  • La logistica del largo consumo in Italia funziona sempre meglio. Dal 2009 ad oggi, il flusso di merci tra produttori e distribuzione moderna è aumentato in media di 20 milioni di colli ogni anno. Infatti, il numero di prodotti trasportato è cresciuto del 2% all’anno. Nonostante ciò il sistema è migliorato sempre di più, il 98% delle consegne avviene in modo corretto e più velocemente del 2009;
  • Le consegne sono sempre più puntuali. In tal si corre meno il rischio di non trovare i prodotti a scaffale quando si va a fare la spesa. Nel nostro Paese 98 spedizioni su 100 di prodotti di largo consumo arrivano nei tempi previsti. Inoltre, il 42% delle consegne è organizzato con il sistema di prenotazione degli slot di scarico.

 

La logistica ha subito una forte spinta al cambiamento per adattarsi all’evoluzione dei sistemi produttivi ed alle nuove richieste del mercato; da un lato i clienti richiedono livelli di servizio sempre più elevati, dall’altro l’azienda ha necessità di ridurre i costi di gestione e di aumentare l’efficienza delle operation per migliorare la propria competitività.

Si tratta di un settore complesso, ricco di sfaccettature e soprattutto in continua evoluzione, un ambito che nessuna azienda dovrebbe sottovalutare.